Come accedere automaticamente a Windows e bloccare automaticamente la workstation dopo l'accesso?

L'impostazione di un accesso automatico in Windows comporta anche una grande responsabilità per proteggere l'account utente da un uso non autorizzato. Dopo aver configurato l'accesso automatico al tuo account utente, potresti anche voler impostarlo per bloccare immediatamente la workstation all'accesso.

Il motivo stesso della configurazione dell'accesso automatico è quello di evitare di digitare le credenziali o il PIN se ne è stato impostato uno. Quindi, qual è il punto di bloccare la workstation dopo aver effettuato l'accesso al tuo account utente?

Ci sono situazioni in cui può essere necessario. Molte persone lo fanno. Accendi il computer e ritorna di nuovo dopo un paio di minuti circa. Nel frattempo, il sistema accedeva al tuo account, bloccava la workstation, eseguiva tutte le attività e i programmi di avvio e inizializzava le cose per te. Quando torni, digita la password e inizia a utilizzare il sistema.

Ecco un altro caso in cui è necessario:

Il nostro dipartimento IT ha iniziato a distribuire aggiornamenti automatici periodici durante la notte che successivamente riavviano la mia workstation. Il risultato negativo di questo processo sono le mie attività pianificate, che richiedono le mie credenziali di rete, non riescono perché non sono più connesso alla rete quando è pianificata l'esecuzione dell'attività. Lascio la mia workstation collegata e bloccata (per sicurezza) quando incustodita.

Impostazione dell'accesso automatico al tuo account

Premere WinKey + R, digitare quanto segue e premere INVIO:

 controllo userpasswords2 

Deseleziona Gli utenti devono inserire un nome utente e una password per utilizzare questo computer

Clicca OK. Quando richiesto, digitare il nome utente e la password e fare clic su OK.

Il sistema è ora impostato per accedere automaticamente al tuo account utente. Il prossimo passo è creare un'attività pianificata per bloccare automaticamente la workstation (opzionale, ma più sicura).

Blocca automaticamente la workstation durante l'accesso

Avviare l'Utilità di pianificazione e fare clic su "Crea attività di base ..." nel riquadro Azioni.

Selezionare "Quando accedo" nella finestra di dialogo Trigger attività e fare clic su Avanti.

Nella finestra di dialogo Azione, fai clic su "Avvia un programma" e fai clic su Avanti

Nella finestra di dialogo successiva, digitare il nome del programma come: C: \ Windows \ System32 \ rundll32.exe

Nella casella di testo "Aggiungi argomenti", digitare user32.dll, LockWorkStation

Quindi la riga di comando che verrebbe eseguita è:

 rundll32 user32.dll, LockWorkStation 

Il parametro fa distinzione tra maiuscole e minuscole ; Assicurati di digitare esattamente come indicato. Seguire le istruzioni visualizzate sullo schermo e completare la procedura.

Ora hai creato un'attività che blocca la workstation immediatamente dopo l'accesso.

Lo stesso comando può essere eseguito dalla cartella Avvio utilizzando un collegamento, ma gli elementi nella cartella Avvio vengono eseguiti molto tardi, il che significa che il desktop sarà esposto fino a quando non entrerà il collegamento "blocco workstation". Considerando che quando lo si esegue utilizzando l'Utilità di pianificazione, l'attività viene eseguita immediatamente dopo aver digitato le credenziali e l'accesso è stato convalidato.

Cartella di avvio

È possibile che l'attività non venga eseguita all'accesso, in particolare se il servizio Scheduler non si avvia. Come fallback, è possibile creare un collegamento alla riga di comando rundll32.exe sopra e posizionarlo nella cartella Avvio.

$config[ads_text6] not found

È possibile accedere alla cartella Startup del proprio profilo eseguendo la seguente shell: comando dalla finestra di dialogo Esegui:

 shell: avvio 

O accedendo direttamente alla seguente cartella.

 C: \ Users \% nome utente% \ AppData \ Roaming \ Microsoft \ Windows \ Menu Start \ Programmi \ Avvio 

I metodi di cui sopra non ti forniranno una sicurezza a prova di errore, ma è un'opzione molto migliore rispetto a lasciare il sistema sbloccato quando è incustodito. Se sei estremamente preoccupato per la sicurezza, non utilizzerai l'accesso automatico in primo luogo.

Articoli Correlati