Come disabilitare la schermata di blocco in Windows 10?

Trovi la schermata di blocco di Windows 10 scomoda e non necessaria nei computer desktop? Questo post spiega i diversi metodi per disabilitare la schermata di blocco in Windows 10 Anniversary Update v1607 e versioni successive.

Windows 10 v1511 ha consentito agli utenti di disabilitare la schermata di blocco utilizzando Criteri di gruppo o impostazioni dei criteri equivalenti basate sul registro. Purtroppo, Microsoft ha ripristinato questa impostazione dell'oggetto Criteri di gruppo nell'aggiornamento dell'anniversario.

Con Anniversary Update, il valore del registro di sistema NoLockScreen e il corrispondente oggetto Criteri di gruppo "Non visualizzare la schermata di blocco" non hanno alcun effetto nelle edizioni Home e Professional di Windows 10. Queste impostazioni ora si applicano solo alle edizioni Enterprise ed Education. Ma ecco alcuni modi per disabilitare la schermata di blocco di Windows 10: le istruzioni si applicano a qualsiasi edizione e build di Windows 10.

Disabilita la schermata di blocco in Windows 10

Metodo 1: utilizzo dell'Utilità di pianificazione

Il seguente valore del Registro di sistema, se impostato su 0, disabilita la schermata di blocco e mostra invece la schermata di accesso quando il computer è bloccato. Si noti che la schermata di blocco verrà comunque mostrata all'avvio e non sembra esserci alcuna soluzione alternativa, a parte l'utilizzo di uno strumento di patching di terze parti come in "Opzione 3" in questo post.

 HKEY_LOCAL_MACHINE \ SOFTWARE \ Microsoft \ Windows \ CurrentVersion \ Autenticazione \ LogonUI \ sessiondata 

Il problema è che ogni volta che accedi al tuo account o sblocchi il computer, i dati di valore vengono automaticamente impostati su 1.

Un partecipante a Quarter a tre forum (via Ghacks) ha una soluzione intelligente per questo. Il trucco è creare un'attività pianificata che reimposta i dati del valore su 0 in questi due eventi trigger:

  1. All'accesso
  2. Sblocco della workstation

Creare un'attività che esegue la seguente riga di comando e impostarla per l'esecuzione con i privilegi più elevati.

 reg.exe aggiunge HKLM \ SOFTWARE \ Microsoft \ Windows \ CurrentVersion \ Authentication \ LogonUI \ SessionData / t REG_DWORD / v AllowLockScreen / d 0 / f 

Scarica l'attività

Per creare rapidamente questa attività, scarica l'attività Disabilita Lock Screen.XML . Quindi dal riquadro Azioni in Utilità di pianificazione, fare clic su Importa attività .. e importare il file XML scaricato.

Dopo averlo importato, le proprietà dell'attività sarebbero così:

$config[ads_text6] not found

Dopo aver importato l'attività, bloccare il computer (WinKey + L) per testarlo. Dalla seconda volta, verrà visualizzata la schermata di accesso anziché la schermata di blocco.

Metodo 2: rinominare la cartella LockApp

Quando si blocca la workstation, il sistema esegue LockApp.exe, responsabile della visualizzazione della schermata di blocco. Quindi, per impedirne l'esecuzione, è sufficiente rinominare la seguente cartella utilizzando Esplora file.

 C: \ Windows \ systemApps \ Microsoft.LockApp_cw5n1h2txyewy 

Aggiungi il suffisso "-OLD" a quella cartella, in modo che il sistema non sia in grado di individuare LockApp.exe.

Ci sono molti utenti di PC e laptop che non amano molto la schermata di blocco. La schermata di blocco, sebbene nasconda la schermata di accesso con uno sfondo gradevole, basta un ulteriore clic del mouse o premere il tasto per passare alla schermata di accesso in cui si immettono le credenziali. Questo non è solo durante il primo accesso, ma ogni volta che è necessario sbloccare una workstation, bloccata a causa di salvaschermo o timeout delle opzioni di alimentazione, quando si riprende dalla modalità sospensione o ibernazione o l'utente ha volontariamente bloccato la workstation in precedenza. La pressione del tasto in più è sicuramente una seccatura per PC, utenti laptop.

Articoli Correlati