Come risolvere Google Chrome se non si avvia in Windows

Occasionalmente, Google Chrome potrebbe non avviarsi correttamente a causa della corruzione del profilo utente di Chrome, di un'estensione non autorizzata o anche a causa di malware. Quando avvii Chrome, Task Manager potrebbe mostrare chrome.exe in esecuzione ma nessuna interfaccia utente potrebbe essere visibile. Questo post spiega come risolvere il browser Web Google Chrome quando non si avvia.

Come risolvere Google Chrome se non si apre

Innanzitutto, prova ad avviare Google Chrome in modalità di navigazione in incognito. Per fare ciò, esegui il comando chrome --incognito dalla finestra di dialogo Esegui.

Se la modalità di navigazione in incognito (nota anche come modalità di navigazione privata) si apre correttamente, il problema non è dovuto alla mancanza dei binari di Chrome. In tal caso, non è richiesta la reinstallazione di Chrome.

Il problema di avvio di Google Chrome può essere causato da dati utente di Chrome danneggiati. Potrebbe essere utile rinominare la cartella del profilo utente predefinito . Segui questi passi:

  1. Apri Task Manager di Windows (Ctrl + Maiusc + Esc).
  2. Assicurarsi che nessuna istanza di chrome.exe sia in esecuzione. Se ne trovi, termina ogni istanza di chrome.exe .
  3. Apri Esplora file e sfoglia la seguente cartella.
     % LocalAppData% \ Google \ Chrome \ User Data 

    Copia il percorso sopra nella barra degli indirizzi di Explorer e premi INVIO

    Questo apre la cartella Dati utente di Chrome.

  4. Seleziona la cartella predefinita dall'elenco.
  5. Rinomina Default in Default-old

Rinominare la cartella del profilo utente predefinito dovrebbe consentire di avviare Google Chrome. Ora vedrai la pagina di benvenuto.

Pagina di benvenuto di Google Chrome

Dopo aver effettuato l'accesso al tuo account Google. I tuoi segnalibri, estensioni, app e altri dati utente come cronologia, impostazioni, temi, schede, password, indirizzi, numeri di telefono, metodi di pagamento vengono sincronizzati automaticamente.

$config[ads_text6] not found

Hai disattivato la sincronizzazione? Puoi recuperare segnalibri e cookie offline

Nel caso in cui avessi disattivato la sincronizzazione, dovrai installare manualmente ciascuna estensione. Per quanto riguarda segnalibri e cookie, è possibile ottenerli dalla cartella default-old . Tutto quello che devi fare è copiare i seguenti file:

 C: \ Users \ {username} \ AppData \ Local \ Google \ Chrome \ User Data \ Default-old \ Favicons-journal C: \ Users \ {username} \ AppData \ Local \ Google \ Chrome \ User Data \ Default-old \ Segnalibri C: \ Utenti \ {nome utente} \ AppData \ Local \ Google \ Chrome \ User Data \ Default-old \ Cookies C: \ Users \ {username} \ AppData \ Local \ Google \ Chrome \ User Data \ Default-old \ Favicons 

nella seguente cartella:

 C: \ Users \ {nome utente} \ AppData \ Local \ Google \ Chrome \ User Data \ Default 

Ciò dovrebbe ripristinare i segnalibri e i cookie. Una volta che tutto va bene, attiva la sincronizzazione tramite le Impostazioni di Chrome. La sincronizzazione con il cloud è un metodo di backup sicuro.

Nota del redattore: nell'esempio sopra, abbiamo ipotizzato che il profilo utente predefinito fosse problematico. Se hai un problema con Chrome che non avvia un determinato profilo, dovrai rinominare quella particolare cartella del profilo invece della cartella predefinita . Le cartelle di profilo aggiuntive sono denominate Profilo 2, Profilo 3, Profilo 4 e così via.

Inoltre, è sempre una buona idea verificare la presenza di malware nel computer. Scarica Malwarebytes (gratuito) ed esegui una scansione completa.

Correlati: ripristina le impostazioni predefinite del browser Chrome

Articoli Correlati