Ripristina e ricostruisci l'indice di ricerca completamente in Windows

Quando si cercano file sul computer utilizzando Ricerca di Windows tramite Esplora file o Cortana, i file che si prevede di trovare potrebbero non essere visualizzati nei risultati della ricerca. Questo succede anche se i file esistono sul computer. Un'altra situazione è che alcuni file fantasma compaiono nei risultati di ricerca, mentre è possibile che i file siano stati eliminati molto tempo fa. In alcuni casi, le ricerche potrebbero essere molto lente indipendentemente dal fatto che la posizione della cartella sia inclusa o meno nell'indice.

Poiché ogni funzionalità di Windows dipende dall'indicizzazione della ricerca, potresti riscontrare problemi di ricerca anche nella moderna interfaccia utente Impostazioni di Windows 10. I risultati della ricerca potrebbero apparire vuoti nella pagina delle impostazioni di Windows 10.

Questo post spiega come risolvere i problemi di ricerca di Windows da Windows Vista / 7 a Windows 10.

Causa

I problemi di cui sopra si verificano in genere se l'indice di ricerca non è stato aggiornato correttamente. Ecco le possibili cause del problema:

  • Il servizio di ricerca di Windows ha esito negativo, con errore 0x80070002 o 0x80070005 .
  • Il servizio di ricerca di Windows ha esito negativo, con errore 0x80040d06 ( -2147749126 ) che indica che il catalogo è danneggiato. In questo caso, un ripristino completo dovrebbe risolvere il problema.
  • Il file non si trova in una posizione indicizzata, quindi le ricerche potrebbero essere lente.
  • Il tipo di file che stai cercando di trovare non è indicizzato.
  • Il file ha proprietà che ne impediscono l'indicizzazione.
  • Il file non ha attributi di indice che ne impediscono l'indicizzazione.
  • L'indicizzatore di ricerca non ha aggiornato il file nel suo database.
  • La ricerca potrebbe essere lenta a causa dell'enorme database Windows.edb

Poiché la ricerca di Windows indicizza i dettagli e le meta informazioni di ogni file dalle posizioni incluse, le tue query di ricerca recuperano rapidamente i risultati. Questo perché Ricerca Windows recupera i risultati dal suo file di database (.edb) anziché cercare nel file system. Quando si eseguono ricerche in posizioni non indicizzate, le ricerche saranno accurate ma molto lente poiché il sistema deve scorrere tutti i file e tutte le cartelle.

Ricerca Windows e la sintassi della query avanzata sono fantastiche funzioni quando funzionano e l'indicizzazione è una delle migliori funzionalità che Microsoft ha aggiunto a Windows.

Come riparare, ripristinare e ricostruire l'indice di ricerca di Windows

Utilizzo dello strumento di risoluzione dei problemi di ricerca

La maggior parte dei problemi di indicizzazione della ricerca può essere risolta utilizzando lo strumento di risoluzione dei problemi di ricerca di Windows integrato. Per eseguire lo strumento, fare clic con il pulsante destro del mouse su Start, scegliere Esegui. Digita il seguente comando e fai clic su OK.

 msdt.exe -ep SystemSettings_Troubleshoot_L2 -id SearchDiagnostic 

In Windows 10, puoi anche avviare lo strumento di risoluzione dei problemi tramite Start → Impostazioni → → Aggiornamento e sicurezza → Risoluzione dei problemi → Ricerca e indicizzazione

Nella finestra dello strumento di risoluzione dei problemi, fai clic su Avanzate e seleziona Applica riparazioni automaticamente se desideri che lo strumento ripari automaticamente le tue impostazioni. Se vuoi solo fare una corsa a secco, deseleziona l'opzione.

Seleziona tutte le caselle di controllo applicabili.

Lo strumento di risoluzione dei problemi di ricerca e indicizzazione verifica i seguenti potenziali problemi:
  • Processo dell'host del filtro di ricerca non riuscito : problemi con l'host del filtro di ricerca potrebbero indicare errori nel servizio di ricerca di Windows, che possono causare errori nelle ricerche o restituire risultati di ricerca incompleti.
  • Arresto imprevisto del servizio di ricerca di Windows: quando il servizio di ricerca di Windows viene arrestato forzatamente durante l'esecuzione della manutenzione, le ricerche potrebbero non riuscire o restituire risultati di ricerca incompleti.
  • Arresto imprevisto del servizio di ricerca di Windows: quando il servizio di ricerca di Windows viene arrestato forzatamente, le ricerche potrebbero non riuscire o restituire risultati di ricerca incompleti.
  • Servizio di ricerca di Windows non in esecuzione : quando il servizio di ricerca di Windows non è in esecuzione, le ricerche potrebbero essere più lente e potrebbe non essere possibile trovare tutti gli elementi.
  • Servizio di ricerca di Windows non riuscito : problemi con il servizio di ricerca di Windows possono causare errori nelle ricerche o restituire risultati di ricerca incompleti.
  • Processo dell'host del protocollo di ricerca non riuscito : problemi con l'host del protocollo di ricerca potrebbero indicare errori nel servizio di ricerca di Windows, che possono causare errori nelle ricerche o restituire risultati di ricerca incompleti.

Se necessario, lo strumento di risoluzione dei problemi corregge le autorizzazioni NTFS per la cartella dei dati di Ricerca di Windows in modo che l'account NT AUTHORITY\SYSTEM disponga delle autorizzazioni necessarie. Per impostazione predefinita, la cartella dei dati di ricerca si trova in %ProgramData%\Microsoft\Search\Data\ . Lo strumento di risoluzione dei problemi può anche ripristinare le impostazioni di Ricerca di Windows e forzare una ricostruzione dell'indice di ricerca se ritenuto necessario.

$config[ads_text6] not found

Ripristina manualmente la ricerca di Windows e ricostruisci l'indice

Lo strumento di risoluzione dei problemi di ricerca è il modo più preferito per risolvere i problemi di ricerca e indicizzazione, in quanto automatizza molte cose (a seconda delle opzioni della casella di controllo selezionate).

Tuttavia, se si desidera ripristinare manualmente la ricerca di Windows, eliminare e ricostruire l'indice, attenersi alla seguente procedura:

  1. Avvia l'editor del registro regedit.exe e vai a:
  2.  HKEY_LOCAL_MACHINE \ SOFTWARE \ Microsoft \ Windows Search 
  3. Modificare il valore del Registro di sistema SetupCompletedSuccessfully Dati SetupCompletedSuccessfully da 1 a 0 e riavviare il servizio di ricerca di Windows.
  4. La modifica del Registro di sistema sopra riportata SetupCompletedSuccessfully = 0 fa sì che Ricerca di Windows SetupCompletedSuccessfully = 0 posizioni indicizzate personalizzate, aggiunga posizioni predefinite e ricostruisca l'indice da zero.

  5. Chiudi l'editor del registro.
  6. Per applicare le modifiche, riavviare il servizio di ricerca di Windows tramite la console MMC services.msc o riavviare il computer.

Prima di ripristinare la ricerca, ecco come appariva la finestra di dialogo Posizioni indicizzate, contenente molte posizioni di cartelle obsolete:

Dopo aver ripristinato la ricerca, le posizioni incluse vengono ripristinate ai valori predefiniti di Windows 10.

Questo metodo di ripristino essenzialmente risolve la maggior parte dei problemi di ricerca di Windows.

CORRELATO: Che cos'è la ricerca avanzata (opzioni di indicizzazione) in Windows 10?

Ricreare l'indice di ricerca di Windows senza ripristinare

Il metodo precedente reimposta i percorsi di ricerca di Windows e impone una ricostruzione dell'indice al successivo riavvio o dopo il riavvio del servizio di ricerca di Windows. Per ricostruire solo l'indice senza ripristinare le posizioni delle cartelle indicizzate, attenersi alla seguente procedura:

Fai clic su Start, digita indicizzazione e fai clic su Opzioni di indicizzazione nei risultati di ricerca.

Nel caso in cui la ricerca nel menu Start non funzioni, è possibile avviare direttamente le opzioni di indicizzazione eseguendo il comando seguente dalla finestra di dialogo Esegui o dal prompt dei comandi.

 control srchadmin.dll 

Nella finestra di dialogo Opzioni di indicizzazione, fai clic su Avanzate. Nella sezione Risoluzione dei problemi, fai clic su Ricostruisci .

Ciò elimina e ricostruisce completamente l'indice.

Se Windows rileva l'attività dell'utente nel sistema, l'indicizzazione viene rallentata drasticamente. Dopo un paio di minuti senza attività dell'utente, l'indicizzazione continua a pieno ritmo. Indipendentemente da ciò, quando ho controllato, searchindexer.exe e i relativi processi associati non hanno utilizzato più del 15% della CPU in un dato momento, anche quando il sistema è rimasto inattivo.


Deframmenta il database dell'indice di ricerca Windows.edb per ridurre le dimensioni del file

Se indicizzi troppi file e cartelle e i file PST di Outlook, il file del database di indice di ricerca di Windows Windows.edb aumenterebbe di dimensioni enormi. In alcuni casi, la dimensione del file può essere maggiore di 50 GB. Questo perché, in Windows 8 e Windows 10, sia le proprietà che gli indici persistenti sono archiviati in Windows.edb. Inoltre, Windows 8, Windows 8.1 e Windows 10 indicizzano l'intero contenuto dei file, indipendentemente dalle loro dimensioni.

Per ridurre le dimensioni del database dell'indice di ricerca di Windows, indicizza meno contenuto. Un'altra opzione per ridurre le dimensioni di Windows.edb è compattare o deframmentare il file utilizzando esentutl.exe. Segui questi passi:

$config[ads_text6] not found

Apri una finestra del prompt dei comandi di admin ed esegui questi comandi:

 sc config wsearch start = disabilita net stop wsearch esentUtl.exe / d% AllUsersProfile% \ Microsoft \ Search \ Data \ Applications \ Windows \ Windows.edb sc config wsearch start = ritardato-auto net start wsearch 

I comandi precedenti arrestano / disabilitano la ricerca di Windows, compattano (deframmentano) il database dell'indice di ricerca e quindi avviano la ricerca di Windows. La compattazione del database Windows.edb ha ridotto le dimensioni a 200 MB da 310 MB sul mio computer, con un risparmio del 30% circa.

Il ripristino dell'indice di ricerca o la rimozione di posizioni di cartelle indesiderate dall'indice di ricerca e la compattazione del database miglioreranno sicuramente le prestazioni di ricerca nel sistema.

Articoli Correlati