Risolvi il problema di utilizzo elevato del disco di Google Chrome (100%)

Di tanto in tanto potresti aver riscontrato un problema in cui una particolare applicazione utilizza il 100% di utilizzo del disco (o CPU o utilizzo della memoria). Molti utenti hanno segnalato problemi di "utilizzo elevato del disco" sui propri sistemi all'avvio di Google Chrome. Chrome potrebbe bloccare completamente il sistema mostrando lo stato "in attesa di cache".

Questo post spiega come risolvere il problema di utilizzo del disco di Google Chrome al 100% in Windows.

Risolvi il problema di utilizzo di Google Chrome High Disk

Innanzitutto, assicurati che Google Chrome sia aggiornato . Il problema di utilizzo del disco potrebbe essere stato risolto in una versione recente. Mentre Chrome si aggiorna automaticamente utilizzando l'Utilità di pianificazione, è consigliabile eseguire un controllo manuale.

Visita chrome://settings/help per sapere se stai eseguendo l'ultima versione. Se disponi già dell'ultima build e tuttavia si verifica il problema, segui questi passaggi uno per uno e vedi se questo risolve il problema di utilizzo del disco al 100%.

Passaggio 1: utilizzare Chrome Task Manager

In Google Chrome, premi Maiusc + Esc per caricare Chrome Task Manager. Chrome Task Manager mostra l'elenco di pagine Web aperte ed estensioni di Chrome in esecuzione. Per ogni voce, vengono visualizzati CPU e footprint di memoria.

Se trovi una pagina Web o pagine in un determinato sito Web che utilizza più CPU o memoria, termina quelle pagine. È possibile che quelle pagine stiano utilizzando file javascript e fogli di stile pesanti.

Passaggio 2: disattiva le pagine di precaricamento per una navigazione e una ricerca più rapide

Mentre l'uso elevato del disco (di solito il 100%, come riportato nella scheda Processi del Task Manager) è principalmente causato da alcune cattive pratiche di programmazione, allo stesso tempo, l'età dell'hardware del computer deve essere attribuita allo stesso modo. A volte, le nuove funzionalità potrebbero non funzionare bene con il vecchio hardware. Puoi disattivare un paio di impostazioni (funzionalità di "prefetch") per ridurre l'utilizzo del disco da parte di Chrome.

  1. Avvia Google Chrome e apri Impostazioni ( chrome://settings/ )
  2. Scorri verso il basso e fai clic su "Avanzate" per espandere la sezione.
  3. In "Privacy e sicurezza", disattiva il pulsante di attivazione / disattivazione di "Precarica pagine per una navigazione e una ricerca più veloci". Tieni presente che nelle versioni di Chrome precedenti alla v73, questa opzione era chiamata "Utilizza un servizio di previsione per aiutare a completare ricerche e URL digitati nella barra degli indirizzi".
  4. Inoltre, disattiva l'impostazione "Utilizza un servizio di previsione per caricare le pagine più rapidamente"
  5. Chiudi e riapri Google Chrome.

    Ecco la spiegazione per le impostazioni di prefetch, da parte di Google.

    Precarica le pagine per una navigazione e una ricerca più veloci: i browser utilizzano un indirizzo IP per caricare una pagina web. Quando visiti una pagina web, Chrome può cercare gli indirizzi IP di tutti i link della pagina e caricare quelli a cui potresti passare successivamente. Se attivi questa impostazione, i siti Web e tutti i contenuti incorporati precaricati possono impostare e leggere i propri cookie come se li avessi visitati, anche se non lo fai.

Mentre queste funzionalità di prefetching / prefetching o previsione delle pagine consentono di caricare rapidamente le pagine Web collegate successive, non solo consumano una larghezza di banda aggiuntiva ma anche cicli di utilizzo della CPU / disco aggiuntivi.

Passaggio 3: disattiva il completamento automatico della barra degli indirizzi

Disattiva il completamento automatico per la barra di ricerca / indirizzo visitando chrome://settings/syncSetup

In "Altri servizi Google", disattiva l'impostazione "Completa automaticamente ricerche e URL".

Come nota a margine, potresti aver osservato se stai utilizzando l'eccellente estensione uBlock Origin Chrome, l'impostazione "Usa un servizio di previsione per caricare le pagine più rapidamente" sarà disabilitata per impostazione predefinita. Questa impostazione corrisponde all'impostazione di uBlock Origin denominata "Disabilita pre-fetching (per impedire qualsiasi connessione per richieste di rete bloccate)."

Passaggio 4: disabilita le estensioni di Chrome indesiderate

Verifica se la navigazione nello stesso set di siti Web utilizzando la modalità di navigazione in incognito di Google (navigazione privata) è di aiuto. Questa modalità carica Chrome senza estensioni e i cookie salvati non vengono utilizzati. Se tutto funziona correttamente in modalità di navigazione in incognito, apri la pagina delle impostazioni delle estensioni ( chrome://extensions/ ) e disabilita la prima metà delle estensioni. Chiudi Google Chrome, riaprilo e osserva se il problema si ripete.

Se il problema persiste, disabilita la seconda metà delle estensioni, chiudi e riapri Chrome. Nel caso in cui ciò risolva il problema, dovrai restringere quale particolare estensione in quella seconda metà sta causando il problema ed eliminare l'estensione offensiva.

Passaggio 5: reimposta Google Chrome

Se la disabilitazione dei servizi di previsione e le estensioni di Chrome non sono state utili, è possibile ripristinare Chrome completamente nel tentativo di risolvere il problema di utilizzo del disco. Questi sono tre modi per ripristinare Google Chrome:

  1. Ripristina Google Chrome tramite Impostazioni
  2. Ripristina Google Chrome utilizzando Chrome Cleanup Tool
  3. Ripristina completamente Google Chrome eliminando la sua cartella di dati

Ogni metodo è trattato in dettaglio nell'articolo Ripristina Chrome Browser alle impostazioni predefinite.

Nota: se i dati del tuo account sono sincronizzati con i server di Google, i dati dovrebbero essere ripristinati una volta effettuato l'accesso a Chrome dopo il ripristino. Tuttavia, è prudente disporre di copie di backup locali prima del ripristino, per ogni evenienza.

Questo è tutto! Spero che l'articolo ti abbia aiutato a risolvere l'elevato (100%) problema di utilizzo del disco in Google Chrome su Windows.

Articoli Correlati